Blog, aziende e lettori: questione di fiducia – dall’inchiesta di Diario Aperto

Indice della fiducia attribuita ai blog rispetto ai vari mezzi di comunicazioneIndice della fiducia attribuita ai blog rispetto ai vari mezzi di comunicazioneIndice della fiducia attribuita ai blog rispetto ai vari mezzi di comunicazioneIndice della fiducia attribuita ai blog rispetto ai vari mezzi di comunicazioneSu Diario Aperto in questi giorni vengono presentati i risultati di un’indagine condotta da SWG, l’Università di Trieste, Splinder e Punto informatico sul fenomeno dei blog in Italia.
Lo studio,condotto su un campione di oltre 4000 tra autori di blog (3.453  ) e semplici lettori (664) aveva come obiettivo comprendere il rapporto tra i blog e la sfera pubblica (media, politica e consumi), uno studio qualitativo che consente di capire più a fondo la natura del fenomeno e a tracciare un profilo preciso della parte attiva della Rete.

L’indagine cerca di rispondere a una serie di domande: chi sono i blogger, perchè regalano il proprio tempo alla Rete, perchè riscuotono tanto interesse mediatico e da parte delle aziende.
 
chi sono i blogger e i frequentatori assidui del Web? Sono maschi, ben istruiti e per lo più giovani – la maggior parte del popolo della rete ha tra i 15 e i 44 anni (in controtendenza rispetto ai dati istat sulla conformazione della popolazione italiana )

La blogosfera dunque – sempre secondo quanto riportato nella ricerca – è per lo più al maschile anche se la parte più effervescente della stessa sembrerebbe quella femminile – le donne sono più assidue e commentano di più (56,7% contro il 49,9% degli uomini) in giro per i blog. 
Inoltre rispetto al segmento 18-24 anni di rispondenti alla ricerca, le donne risultano addirittura più degli uomini. Siamo all’inizio di una nuova tendenza?

Perchè queste persone regalano il proprio tempo alla Rete? La molla è edonistica o meglio, intimistica. La forma del diario personale è certamente la più gettonata e anche la più gradita dai lettori. Comunque i gusti tra donne e uomini sono estremamente distanti da questo punto di vista: le “storie private” piacciono alle donne, così come tecnologia e politica appassionano la popolazione maschile (come si evince dal grafico riportato nel post).

Perchè i blog riscuotono tanto successo di pubblico e sono oggetto di crescenti attenzioni da parte delle aziende?
Perchè sono credibili è per questo che le aziende guardano con interesse crescente a questa nuova forma di comunicazione.
Più del il 63,7% di coloro che hanno risposto al sondaggio considera i blog autorevoli strumenti a cui concedere
fiducia. Se si guarda il grafico qui riportato, i blog superano in questa speciale graduatoria i media tradizionali: quotidiani on-offline e telegiornali.

Per approfondimenti circa la ricerca si rimanda agli appunti per la interpretazione dei dati dell’inchiesta

Explore posts in the same categories: blog monitoring, consumi, inchieste, studi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: