I social media non sono una moda passeggera.

Da una recentissima ricerca di TNS Infratest condotta su un campione di 71 professionisti del marketing di 4 paesi, Stati uniti, Canada, Francia, Regno Uniuto e Francia, intervistati telefonicamente emergerebbe un forte interesse da parte dei grandi brand per i social media in chiave business.

Il 62% degli utenti riconosce l’efficacia di campagne di word of mouth che incoraggiano gli utenti a spargere la voce intorno a un brand, i suo prodotti o servizi. Alla domanda: “i social media sono solo una moda passeggera?”, nel 50% dei casi i marketers hanno risposto che i social media andrebbero sempre monitorati perchè rappresentano una importante risorsa per il loro lavoro, quasi il 30% ritiene che questi strumenti rappresentino una nuova opportunità di business da cogliere al volo, i meno convinti – il 21% degli interpellati – pur ammettendo la necessità di monitorare il fenomeno affermano di non avere intenzione di investire risorse in quest’area.

Quanto alle aree potenziali di sviluppo dei social media per obiettivi di comunicazione e marketing, gli esperti mettono al primo posto – 36,6% delle risposte  – l’interesse per le opinioni degli utenti, seguito dalla creazione della brand awareness (21,1%) e l’elemento fidelizzazione (18,3). Un po’ a sorpresa – almeno per quanto mi sarei aspettato – solo il 14,1% degli utenti intervistati li ritiene “funzionali” ai fini della reputazione aziendale, nel restante 7% dei casi i social network possono supportare il lancio di nuovi prodotti.

Quanto ai progetti concreti delle aziende legati all’utilizzo dei social media, il 23,9% dice di avere oramai integrato i social media nei piani di marketing e/o di pubbliche relazioni, nella maggior parte nei casi – il 57% dei rispondenti circa – afferma di essere in fase sperimentale iniziale o avanzata, solo il 18,3% ammette di essere ancora in fase di “studio”.

Tra le difficoltà delle aziende a occuparsi attivamente dei social media, i marketers individuano essenzialmente la mancanza di attenzione da parte del management della propria azienda (18,3% delle risposte), altre volte è colpa di una certa “incompetenza” in materia da parte dello staff di marketing, altre volte ancora la mancanza di  best practices o degli skills/conoscenze/consigli da parte delle agenzie partner delle aziende.

Passando all’azione.
Per quali finalità di business possono essere utilizzati al meglio strumenti come blog e social media?
Più del 50% ritiene “molto efficace” la creazione di comunità di utenti che forniscono feedback sulle loro esperienze dirette di prodotti o servizi. Il 46% delle preferenze va alle campagne virali trammite YouTube. Molte – più del 42% delle risposte – vanno a favore degli influencers che testano i prodotti e diffondono la loro esperienza degli stessi. Creazione di blog rivolti a specifici target come giornalisti in cerca di idee per i loro articoli (28,2%). Nel 25% dei casi i marketers prediligono un mix pubblicità tradizionale e forme altenative di comunicazione (blog e social media) per lanciare un prodotto/servizio. Pochi (5,6% degli utenti) prendono in considerazione Myspace nelle loro iniziative di promozione di prodotti e/o servizi ad “alto coinvolgimento”.

Come si comportano le aziende che raccolgono feedback negativi degli utenti nei social media?
Sostengono di reagire (con estremo vigore e con una certa solerzia) nel 67% dei casi, di non reagire affatto nel 31% dei casi. 

La  ricerca evidenzia infine approcci differenti ai social media da parte dei marketers a seconda della loro dimestichezza con questi strumenti di comunicazione. la ricerca individua due gruppi distinti tra early adopters o “revolutionaries” e i meno esperti o “wait-and-see”. I primi non si accontentano di raccogliere i feedback dei consumatori ma cercano di ingaggiarli, presentano inoltre una maggiore curiosità verso le loro opinioni e in generale una maggiore proattività verso azioni virali rispetto ai loro colleghi meno esperti.

Approfondisci con the relationship economy
Per approfondimenti rinvio alla ricerca scaricabile qui in formato pdf

Explore posts in the same categories: alternative marketing, blog, community marketing, comunicazione, consumi, pr, strumenti, studi

Tag: , , , , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: