Mini-marketing per agenzie immobiliari

Di questi tempi è molto stimolante parlare di web a chi opera nel settore immobiliare. Web e case, un connubio destinato a durare nel tempo come confermano i dati relativi ai portali di classified diffusi da nielsen online a ottobre, con un’audience oramai supera stabilmente i 2 milioni di utenti (un picco di circa 2.800mila a settembre scorso) e un incremento di utenti pari a circa il 21% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Eppure questo settore non ha espresso che una minima parte del suo potenziale. In Spagna, a fronte di una popolazione di gran lunga inferiore a qualla italiana, gli utenti che cercano casa online sono oramai più di 5 milioni ogni mese. In Italia c’è ancora tanta strada da fare, vuoi per l’inerzia che caratterizza il nostro Paese quando si tratta di cambiare abitudini, vuoi per la scarsa qualità dell’offerta di servizi (siti web poco interattivi, scarsi o privi di contenuti chiari e interessanti, portali che scimmiottavano i giornali di annunci senza ben comprendere quali fossero le esigenze dei nuovi consumatori sul web, etc…) e l’assenza di strumenti di ricerca verticali che aggregano l’offerta di vari portali in un unico punto.

Oggi lo scenario è notevolmente cabiato rispetto a 2 anni fa, quando idealista.it muoveva i primi passi in Italia. Alcune novità come gohome.it e nestoria.it, che comunica attraverso un blog ottimamente curato da Matteo Starri, testimoniano la vitalità di un mercato destinato a crescere ulteriormente, nonostante la crisi.

Motori di ricerca, portali, siti web saranno capaci di attrarre sempre più la domanda di chi cerca casa sul web generando valore per chi opera nel mercato immobiliare. Tutto ciò avverrà nonostante la crisi finanziaria ed economica che investe il settore, anzi, proprio la crisi velocizzerà il cambiamento di approccio di molte agenzie e promotori del real estate. Un approccio sempre più votato al maketing e al web (per la sua misurabilità e la capacità di generare lead), all’efficienza e alla conoscenza delle necessità del pubblico. La mia presentazione al workshop, tenutosi stamane in idealista, intende fornire alcuni spunti di riflessione agli operatori del mercato per orientarli all’utilizzo del web e dei suoi “strumenti” che aiutano a costruire una efficace presenza in rete.

Explore posts in the same categories: comunicazione, consumi, esperienze, idealista.it, new trends, real estate

Tag: , , , , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: