PR oltre i giornalisti.

Sul CorriereEconomia di oggi interessante articolo in tema di new PR, i blogger, Twitter e social network. A parlare è Brooke Hammering per la quale se si vuol far circolare la voce intorno a un marchio, un nuovo sito o l’ultimo gadget tecnologico, basta scommettere sugli opinion leaders della Rete.
Per approfondimenti sull’articolo, a cura di Carlo Formenti, rimando alla lettura dello stesso.

PR con Twitter

A me interessava offrire un contributo alla discussione aperta dalla Hammering. In questi anni ha avuto modo di operare tra le PR tradizionali e quelle digitali ed ho raggiunto la convinzione che promuovere un prodotto o un servizio – meglio ancora se si tratti di gadget tecnologici o servizi internet – sia oramai necessariamente un “affare da Web”. D’altro canto è sempre stato complicato far parlare di un prodotto la stampa generalista a meno che detto prodotto non rientrasse nell’interesse generale (raro). Per fare notizia, in tempi di vacche grasse, ci si è aiutati con i grandi eventi, la scelta di testimonial e altre idee più o meno efficaci partorite dalle agenzie di PR.

Adesso, in una situazione di mercato caratterizzato da una forte competizione, con le opportunità e le sfide di pubblici sempre più frammentati e selettivi, mi chiedo se tutto questo abbia più un senso. L’ufficio stampa prodotto dovrà strutturarsi per potersi relazionare non solo con i giornalisti ma con tutti quei consum-attori che sono in grado di farsi carico della comunicazione aziendale per veicolarla presso un pubblico di riferimento perfettamente contestuale. Generare contenuti per loro, significa realizzare contenuti che vadano oltre il testo per integrare multimediale (testo. animazione, grafica, audio, video, dati, etc..) e più media (molto media) in un’unica esperienza per l’utente multisensoriale e coinvolgente.

Explore posts in the same categories: blog, brand, comunicazione, media, multicanalità, pr, Relazioni, social networking, social web, strumenti, tendenze, web 2.0

Tag:

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: